unipolsaiweb

unisalute

unipolbancaweb

LEGGE CONCORRENZA 2017: PER I MUTUI CAMBIA TUTTO, A VANTAGGIO DEL CLIENTE.

 

mutuo casa

 

Grazie alla legge 2017 sulla concorrenza gli utenti potranno risparmiare un bel po', a patto di verificare il mutuo che stipulano con la propria banca. I mutui stipulati infatti spesso nascondono polizze assicurative a copertura del mutuo particolarmente rincarate. La novità? Da oggi le banche saranno costrette a

accettare polizze assicurative di pari condizioni minime, anche se proveniente da altre compagnie e da assicurazioni. Addirittura ciò varrà anche se avete già firmato il mutuo, fino a 60 giorni dopo. Insomma, il cliente accorto, può risparmiare molto. Ecco l'estratto specifico della legge dalla Gazzetta ufficiale:

135. All'articolo 28 del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) il comma 1 e' sostituito dal seguente:
«1. Fermo restando quanto previsto dall'articolo 183 del codice delle assicurazioni private, di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, e dalle relative disposizioni e delibera dell'IVASS di attuazione in materia di interesse degli intermediari assicurativi, le banche, gli istituti di credito e gli intermediari finanziari, se condizionano l'erogazione del mutuo immobiliare o del credito al consumo alla stipula di un contratto di assicurazione, ovvero qualora l'offerta di un contratto di assicurazione sia connessa o accessoria all'erogazione del mutuo o del credito, sono tenuti ad accettare, senza variare le condizioni offerte per l'erogazione del mutuo immobiliare o del credito al consumo, la polizza che il cliente presentera' o reperira' sul mercato; nel caso in cui essa sia necessaria per ottenere il finanziamento o per ottenerlo alle condizioni offerte, la polizza presentata dal cliente deve avere contenuti minimi corrispondenti a quelli richiesti dalla banca, dall'istituto di credito e dall'intermediario finanziario»;
b) dopo il comma 2 e' inserito il seguente:
«2-bis. Nel caso in cui il cliente sottoscriva all'atto della stipula del finanziamento una polizza proposta dalla banca, dall'istituto di credito, da intermediari finanziari o da loro incaricati, ha diritto di recedere dalla stessa entro sessanta giorni. In caso di recesso dalla polizza resta valido ed efficace il contratto di finanziamento. Ove la polizza sia necessaria per ottenere il finanziamento o per ottenerlo alle condizioni offerte, il cliente puo' presentare in sostituzione una polizza dallo stesso autonomamente reperita e stipulata, avente i contenuti minimi di cui al comma 1. Le banche, gli istituti di credito, gli intermediari finanziari o, in alternativa, le compagnie di assicurazione si impegnano ad informare il cliente di quanto sopra stabilito con comunicazione separata rispetto alla documentazione contrattuale»;

 

Se pensi che quest'articolo possa essere utile ad amici o conoscenti diffondila, il consiglio è gratis, ma può far risparmiare !

Vai all'inizio della pagina